Luci da esterno

Un giardino ben illuminato è anche un giardino (ed un ambiente esterno) vivibile a tutte le ore del giorno e della notte: cenare insieme agli amici, ritirarsi a tarda sera, creare degli angolini dalle atmosfere romantiche o suggestive diversamente non sarebbe possibile.

Trovare i punti giusti per piazzare lampioni, lanterne, faretti e quant’altro non è sempre facile, o quanto meno, non è sempre immediato per i non addetti ai lavori; ma noi non ci lasciamo scoraggiare tanto facilmente!

Le luci in giardino e per gli esterni: non sottovalutatene l’importanza!

Le luci in giardino non rappresentano soltanto un complemento d’arredo più o meno carino da vedere. Hanno ovviamente anche una funzione pratica (vi immaginate camminare con i tacchi alti e possibilmente a spillo sul pietrisco? Chissà in quante finirebbero a gambe all’aria senza luce!) o in qualche modo protettiva (ritirarsi la sera, cercare le chiavi di casa nella più totale oscurità: chi ci assicura che non ci sia qualcuno nascosto in giardino pronto ad intrufolarsi a casa insieme a noi?). Ma la luce per gli esterni  può anche avere una funzione più che altro scenografica: avete presente quei faretti posti nelle immediate vicinanze di una pianta particolare magari interrata in vecchi cocci o in vasi altrettanto originali? La sera tutta la loro bellezza viene sottolineata dai faretti e, in qualche modo, ciò basta a creare atmosfera.

Ma, quando si parla di illuminazione di esterni, ovviamente, non ci si riferisce soltanto a giardini e vialetti. Anche i balconi, i portici e gli spazi immediatamente vicini alle porte di ingresso vanno ben illuminati. In questi casi, ovviamente, di scenografico ci sarà ben poco: si sceglieranno magari delle belle lampade, ma soprattutto ci si orienterà sulla funzione pratica delle stesse…

Idee e suggerimenti

Assodato che tutti gli esterni di una casa dovranno sempre essere adeguatamente illuminati, è anche vero che bisognerà indagare a fondo prima di trovare i punti più adatti in cui collocare le lampade.

In generale, soprattutto se si ha a che fare con ambienti poco riparati dalle intemperie, si opterà per luci che possano sopportare il caldo ed il freddo eccessivi, che resistano alla pioggia e persino all’umidità.

Una volta prestata la giusta attenzione ai materiali, è ovviamente il caso di fare attenzione allo stile. In genere gli arredatori preferiscono scegliere le luci degli esterni basandosi sui canoni seguiti per l’arredamento indoor oltre che sulle fattezze generali della casa (magari su un rustico la tendenza più comune è quella di evitare linee eccessivamente moderne e colorate).

Un buon assortimento, di idee e modelli, presenta in questo senso il catalogo di lampadari Bartalini in cui una vasta sezione è proprio dedicata all’illuminazione outdoor.

Le lampade a sospensione

Le lampade a sospensione sono quelle che più si adattano ad ambienti chiusi o semichiusi che sorgono comunque in giardino. Verande, gazebo e terrazze sono perfette per usufruire di questo particolare tipo di illuminazione, meglio ancora se si sfruttano delle luci led.

Ovviamente, pur avendo la possibilità di scegliere in questo caso dei colori particolarmente vivi e brillanti, è sempre bene adeguarsi ai principi esposti poco prima: i led colorati vanno bene solo in determinati contesti e in certi momenti. Ammesso anche che li vogliate utilizzare all’esterno di un rustico, fatelo, ad esempio, quando festeggiate il compleanno del vostro figlio più piccolo: diversamente casa vostra correrebbe il rischio di sembrare un grosso presepe vivente.