Letto matrimoniale

Il letto matrimoniale è, insieme all’armadio, il mobile che più caratterizza una camera da letto. Per questo è bene capire quale sarà il letto giusto per stile, materiale, colore e misure.

Come scegliere il letto matrimoniale

Per prima cosa bisognerà valutare con attenzione gli spazi che si hanno a propria disposizione. Se la stanza non è molto ampia meglio propendere per delle soluzioni che consentano di ottimizzare al massimo le superfici e di ricreare delle illusioni ottiche che in qualche modo illudano chi osserva circa le effettive dimensioni della camera. Sì quindi ai mobili dal design semplice e lineare (ovviamente non per questo troppo spartano o poco piacevole alla vista) ed ai letti contenitori.

Diversamente, avendo la fortuna di vivere in ambienti sufficientemente spaziosi, si potrà giocare con la fantasia tenendo comunque sempre d’occhio il concetto di armonia ed equilibrio tra gli spazi, gli concordanza tra gli stili e di giusto abbinamento dei colori.

Il letto da scegliere per la propria camera dovrà essere bello e confortevole, funzionale e d’impatto. Soltanto così si potrà sperare di trarre vantaggio dal suo utilizzo tanto dal punto di vista del benessere psicofisico quanto sotto l’aspetto della resa estetica. E’ per questo che Livingo, che a questa pagina https://www.livingo.it/letti propone una vasta e davvero variegata scelta di letti, scrive: “i letti sono senz’altro un elemento d’arredo da scegliere con grande attenzione perché è a letto che si svolge una delle attività più importante della giornata: dormire.” Come dargli torto visto che dovremo trascorrerci tanto tempo, per cui oltre alla comodità sarà importante sceglierne uno che ci piaccia.

Per avere un letto che duri nel tempo ovviamente dovremo fare attenzione ai materiali che si sceglieranno. Le camere da letto di buona qualità vengono spesso fabbricate in legno, almeno per quanto riguarda armadi, letto, settimini e cassettiere. Tra i legni più pregiati e durevoli vanno senza dubbio annoverati il rovere ed il faggio. Meglio esaminare sempre con cura ogni possibile inserto in vetro ed in pelle: anche queste piccole parti dell’arredo devono rispondere a precisi standard qualitativi!

Struttura e materiali

Un letto può essere realizzato in diversi materiali e modelli e sarà soprattutto la scelta del primo che darà alla camera lo stile e l’impatto estetico preponderante. Se si predilige lo stile classico e antico si può optare tra modelli in legno o in ferro battuto. Oggi si trovano letti in legno dallo stile essenziale che stanno bene in una casa dal sapore moderno.

Ci sono poi i letti imbottiti, grande novità degli ultimi decenni che danno un senso di intimità e accoglienza. Le dimensioni di un letto standard sono di 2 metri di lunghezza e dai 160 ai 180 cm di larghezza. Esistono modelli con misure inferiori, quali il letto alla francese e di taglia oversize per soddisfare tutte le esigenze.

Letti in legno

Ciliegio, noce, faggio e legno massello dalle tonalità calde e tendenti al rosso sono solitamente impiegati per letti dallo stile tradizionale e classico mentre legni dai colori molto chiari o molto scuri si adattano meglio ad un ambiente contemporaneo e attuale quali il rovere chiaro o scuro, il teak o il wengè.

Il legno è un ottimo materiale per un letto matrimoniale, amato da sempre per la sua versatilità. Si presta ad un arredamento in stile country come ad uno shabby chic o entico e ciò che cambiano sono i colori. Inoltre chi vive con un occhio attento all’ambiente ed uno alla salute può riposare su un letto totalmente in legno naturale senza componenti in metallo e coloranti.

Letti in ferro battuto

I letti in ferro battuto ben si prestano a soluzioni di arredo sia classiche che moderne. Per le prime maggiori saranno le lavorazioni e i decori mentre per un design più moderno le forme e le linee si basano sull’essenzialità e la semplicità.

Letti imbottiti

Una tipologia di letto matrimoniale oggi molto in voga è quello imbottito. E non è soltanto il tessuto a predominare ma la scelta del rivestimento si allarga a pelle ed ecopelle e microfibra. Generalmente vengono impiegati in ambienti moderni ma ci sono versioni eleganti e raffinate che ben si prestano a camere in stile.

Il consiglio è sempre quello di scegliere un rivestimento in tessuto sfoderabile ovvero lavabile per una maggiore praticità e pulizia. Questo tipo di letti hanno sempre più spesso un vano contenitore nella parte inferiore dove poter infilare e riporre scatole, coperte e indumenti.

Camera matrimoniale: stile e gestione degli spazi

Il letto matrimoniale, per quanto di gusto possa essere la mobilia acquistata per la camera nuziale, sarà sempre il protagonista indiscusso di questo ambiente. Per tale motivo è bene ponderare un po’ le scelte in materia e dare il giusto risalto all’oggetto in questione. A questo scopo si utilizzerà un’adeguata biancheria da letto, ma è ovvio che molte responsabilità in tal senso avrà l’oggetto in sé e per sé.

Un letto matrimoniale, per definirsi un buon prodotto, dovrà consentire ai suoi legittimi proprietari anche di riposare a dovere, di guardare in tutta serenità la TV bivaccando a letto nei giorni festivi o magari di leggere un libro senza mai adottare posizioni scomode o stancanti.