Ingresso

Quando entri in casa di qualcuno si scatena subito la curiosità e normalmente osservi l’arredamento dell’ambiente per catturarne i dettagli. Lo primo spazio che colpisce lo sguardo è sicuramente l’ingresso di casa perché è lì che si accede agli altri vani ed è per questo che va arredato con i giusti dettagli per renderlo accogliente. Un’entrata anonima e neutra è un biglietto da visita poco ospitale per cui adoperare la fantasia è d’obbligo. Oltre al fattore estetico, l’ingresso deve soddisfare anche le esigenze di comodità di chi torna a casa quindi è bene personalizzarlo e renderlo il più funzionale possibile.

Open space o ingresso piccolo

In molte abitazioni oggi non esiste più l’ingresso classico di un tempo rappresentato da un corridoio, spesso lungo e stretto, ma si varca la soglia e si accede ad un open space, solitamente il soggiorno. In questo caso entrando in casa si hanno davanti living o cucina e per armonizzare il tutto si può colorare la parete vicina all’entrata di un colore diverso o rivestirla con carta da parati. In questo modo si predilige ricavare una zona destinata ad appendiabiti, portaombrelli e altri arredi che stacchi dal resto. Se si ha la zona giorno già super colorata si possono utilizzare toni neutri nell’area ingresso mentre se nell’ambiente predominano colori chiari meglio optare per una fantasia che darà quel tocco creativo che mancava.

Se l’ingresso è piccolo il consiglio migliore è quello di arredarlo con gli specchi. Ampliano gli spazi facendo sembrare il tutto più grande, specie quelli rettangolari che si possono fissare a parete o appoggiare a terra: daranno profondità al vano e allo stesso tempo sono elementi di arredo che, insieme ad altri, non possono mancare.

Accessori utili in un ingresso

L’ingresso come le altre stanze va arredato per risultare armonioso e pratico. Oltre agli specchi un altro dettaglio fondamentale per rendere l’ambiente caldo e famigliare è quello di avere una buona illuminazione. Lampada da appoggio, se è presente un piccolo tavolo o una cassapanca, lampada da terra se lo spazio lo permette, saranno perfette per aggiungere stile all’ambiente.

Altro elemento che non può mancare è l’appendiabiti. Se ne possono trovare a muro o a piantana, a seconda del proprio gusto e della propria fantasia. Una bella idea creativa è quella di riutilizzare materiale di riciclo come una vecchia porta in legno o qualche asse che si può carteggiare e colorare o lasciare neutro aggiungendo poi dei pomelli o dei vecchi chiodi per appendere giacche e borse.

Se è presente un piccolo tavolo o una mensola per evitare al rientro a casa di appoggiare qualsiasi cosa sparsa ovunque è indispensabile creare uno svuotatasche. Basta un contenitore a piacere, anche di riciclo purchè sia carino e in stile con il resto dell’arredamento. In mancanza di un piano d’appoggio orizzontale non demordete: lo svuotatasche può essere ancora più originale cioè verticale. Una vecchia tavola a parete sulla quale applicare delle vere tasche ad esempio di jeans o delle bottiglie in plastica tagliate a metà sarà perfetta ed il gioco è fatto.

Un ingresso simpatico e dinamico è un’ottima presentazione di casa propria, unire fantasia e stile alla comodità è più facile di quanto si pensa.